San Pietroburgo
Benvenuti a San Pietroburgo, la capitale settentrionale della Russia e città ospitante dei Mondiali 2018 di calcio!
San Pietroburgo è la vecchia capitale della Russia e la seconda città più grande del Paese. E' la città più a nord con oltre 1 milione di abitanti, inoltre è la più giovane delle grandi città europee.
La storia di San Pietroburgo è iniziata il 27 maggio 1703, quando l'imperatore Pietro il Grande ha costruito una fortezza sulle terre espugnate agli svedesi situate presso la foce del fiume Neva.

Per i primi dieci anni San Pietroburgo veniva costruita come fortezza, porto marittimo e sede della flotta baltica, ma il commercio marittimo la trasformò rapidamente in un centro di vita economica e concentrazione d'industria e artigianato.

Già nel 1712 la corte reale si era trasferita da Mosca a San Pietroburgo e proprio da questa data si considera che la capitale della Russia si è spostata sulle rive della Neva.
1. ©Sputnik/Alexei Danichev/Piazza del Palazzo a San Pietroburgo
2. ©Sputnik/Alexei Danichev/L'incrociatore di primo rango della Flotta Baltica "Aurora" presso il lungofiume Petrogradskaya a San Pietroburgo
3. ©Sputnik/Alexei Danichev/Vista sul Palazzo d'Inverno
Il XX secolo ha portato molti momenti tragici nella vita di San Pietroburgo.

La città è stata al centro di tre rivoluzioni: quella del 1905-1907 e le rivoluzioni democratico-borghese di febbraio e d'ottobre del 1917. La guerra civile susseguitasi alla Rivoluzione d'Ottobre aveva quasi devastato la città: prima del 1917 la popolazione di Pietrogrado era di 2,5 milioni di persone, ma per la carestia del 1918-1920, si contavano solo circa 600mila persone.

Ma il momento più drammatico della storia di San Pietroburgo è arrivato durante la Seconda Guerra Mondiale. Dal 1941 al 1944 la città è rimasta sotto assedio e isolata per 872 giorni: in questo periodo sono rimaste uccise fino ad un milione e mezzo di persone.
Per il coraggio, la fermezza e l'eroismo senza precedenti, alla città di Leningrado è stato conferito il titolo onorario di città-eroe.

Oggi San Pietroburgo è il più importante centro economico, scientifico e culturale della Russia e un importante snodo logistico. A San Pietroburgo e nel suo hinterland c'è il maggior numero di impianti automobilistici nel Paese, si sviluppa attivamente l'infrastruttura portuale e l'attività di alberghi e ristoranti è in crescita. Inoltre è uno dei centri turistici più importanti del Paese: la parte storica della città e i suoi monumenti associati sono inclusi nell'elenco del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
©Sputnik/Vladimir Astapkovich/Vista della fortezza di Pietro e Paolo vicino l'isola Vasilyevsky a San Pietroburgo
Cosa guardare
Tutto il centro della città è un grande museo a cielo aperto, attraverso cui si effettua una moltitudine di escursioni pedonali, su autobus e via acqua. Tra le principali attrazioni turistico-culturali si possono ricordare l'Hermitage, il Museo Russo, la fortezza di Pietro e Paolo, la Cattedrale di S. Isacco, il Nevsky Prospekt e tutti luoghi meritevoli di San Pietroburgo che non si possono visitare in una sola settimana.
1. ©Sputnik/Alexei Danichev/Vista sul Palazzo d'Inverno dalla Piazza del Palazzo
2. ©Sputnik/Alexei Danichev/Colonna di Alessandro sulla Piazza del Palazzo
3. ©Sputnik/Alexei Danichev/Vista sull'arco del Palazzo dello Stato Maggiore nella Piazza del Palazzo
La piazza del Palazzo a San Pietroburgo è il cuore della capitale del Nord e uno dei più belli complessi architettonici del mondo. Da una parte si leva la facciata del Palazzo d'Inverno, dall'altro il Palazzo dello Stato Maggiore, due edifici a tre piani che sono collegati da un arco trionfale, coronato da un carro della vittoria. Al centro c'è la colonna di Alessandro. Sul laro orientale c'è il comando del Corpo di Guardia.

Il nome della piazza è stato ricevuto grazie al Palazzo d'Inverno che si trova su di essa. Questo edificio grandioso occupa 9 ettari di terreno, ha circa 1.500 camere e il suo aspetto e l'incredibile stile architettonico impressionano tanto quanto i tesori conservati all'interno delle mura dell'ex residenza imperiale. Ora c'è anche un museo che è obbligatorio da vedere: l'Hermitage. È uno dei più grandi musei d'arte del mondo: migliaia di opere artistiche straordinarie di livello mondiale possono essere ammirate.
1 - 3. ©Sputnik/Alexei Danichev/Michael Klimentyev/Mikhail Kireev/Fortezza di Pietro e Paolo sul fiume Neva a San Pietroburgo
La fortezza di Pietro e Paolo è il più antico monumento architettonico della città, e la data della sua costruzione si fa coincidere con la fondazione di San Pietroburgo: proprio da essa inizia la storia della città. La fortezza è speculare all'isola su cui si trova, ai suoi angoli ci sono fortificazioni pentagonali, bastioni originariamente in legno ma col tempo sostituiti con altri in pietra.

All'interno della fortezza si trova anche la prima cattedrale di San Pietroburgo. Per lungo tempo la cattedrale era l'elemento architettonico dominante della città: la sua altezza con la guglia è di 122,5 metri e l'angelo sulla sommità della cattedrale col tempo è diventato il simbolo di San Pietroburgo.
1. ©Sputnik/Alexei Danichev/Cattedrale della risurrezione di Cristo a San Pietroburgo
2. ©Sputnik/Sergey Ermokhin/Porte degli zar nella Chiesa della Risurrezione di Cristo a San Pietroburgo
3. ©Sputnik/Alexei Danichev/L'iconostasi principale e le porte reali della Cattedrale di Sant'Isacco
4. ©Sputnik/Alexei Danichev/Cattedrale di Sant'Isacco a San Pietroburgo
5. ©Sputnik/Alexei Danichev/La cupola principale della Cattedrale di S. Isacco dall'interno
La Chiesa del Salvatore sul Sangue fu eretta nel luogo in cui il 1° marzo 1881 fu ferito mortalmente lo zar Alessandro II.

La Cattedrale di S. Isacco è uno dei simboli di San Pietroburgo, costruito con lo stile del classicismo. È una delle strutture con cupole più importanti del genere non solo in Russia, ma anche nel mondo e può accogliere fino a 12mila persone.

Durante la costruzione sono stati usati 43 tipi di differenti minerali.
1. ©Sputnik/Alexei Danichev/Vista sulle fontane della Grande Cascata nell'allineamento del Canale del Mare nei pressi del complesso "Peterhof"
2. ©Sputnik/Alexei Danichev/Vista della Grande Cascata e della Fontana "Samson" presso il Grande Palazzo nel parco del complesso Peterhof
3. ©Sputnik/Alexei Danichev/Veduta del ponte Pietro il Grande durante le notti bianche a San Pietroburgo
Un'altra attrazione di San Pietroburgo è il Peterhof, situato sulla riva del Golfo di Finlandia, a circa 10 chilometri dalla città. I lavori per la costruzione della residenza di campagna degli zar sono iniziati nel 1714 e secondo i propositi di Pietro il Grande, non sarebbe dovuta essere inferiore alla reggia di Versailles francese. Per questo furono costruiti magnifici palazzi, nonché fontane famose in tutto il mondo.

San Pietroburgo è una città di ponti, se ne contano circa 800. Naturalmente non si deve dimenticare che una delle principali attrazioni che chiama i turisti a San Pietroburgo è l'apertura dei ponti sul fiume Neva per il passaggio delle navi.
©Sputnik/Mikhail Kireev/Stadio "San Pietroburgo" sull'isola Krestovsky di San Pietroburgo
Stadio "San Pietroburgo"
Con alcune riserve San Pietroburgo può considerarsi la culla del calcio russo: proprio qui il 24 ottobre 1897 si è svolto il primo incontro documentato della storia. Quattro anni dopo è stato organizzato il primo campionato di calcio nel Paese, esistito per più di due decenni. Nei nostri giorni lo Zenit di San Pietroburgo è una delle squadre più blasonate del calcio russo.

Nel 2017 durante la Confederations Cup 2017 si sono svolte le partite di apertura e chiusura della manifestazione, nonché due partite della fase a gironi. San Pietroburgo ha registrato le maggiori presenze sugli spalti durante la competizione, con quasi 200mila spettatori.

Durante i prossimi Mondiali di calcio in città si disputeranno diversi incontri decisivi, comprese una semifinale e la finale per il 3° posto.

Secondo l'idea dell'autore, il famoso architetto giapponese Kise Kurokawa, l'aspetto esterno del nuovo stadio dovrebbe somigliare ad una nave spaziale che sbarca sulla riva del Golfo di Finlandia.
Dal punto di vista tecnologico, l'impianto è diventato una dei più moderni stadi al mondo. È dotato di un copertura scorrevole e di un terreno ritirabile, consentendo in qualsiasi momento dell'anno di organizzare nella struttura qualsiasi attività, da concerti e spettacoli a competizioni di diversi sport.
©Sputnik/Vladimir Pesnya/Stadio "San Pietroburgo" sull'isola Krestovsky di San Pietroburgo
Come arrivare
In aereo: l'Aeroporto internazionale Pulkovo è il quarto aeroporto più grande in Russia dopo l'hub di Mosca. Ogni giorno riceve centinaia di aerei da tutti i Paesi del mondo.

In treno: è più conveniente recarsi a San Pietroburgo in treno dalla capitale russa. Ogni giorno, le due città sono collegate da decine di treni di vario tipo, pronti a soddisfare qualsiasi esigenza: ci sono treni notturni che arrivano a San Pietroburgo in 8-9 ore, ci sono anche treni espressi "Sapsan", che da Mosca alla capitale settentrionale della Russia impiegano 4 ore.
Made on
Tilda