Sochi
Benvenuti a Sochi, la perla del sud della Russia e teatro degli incontri dei Mondiali 2018 di calcio!

Sochi si trova tra un mare mite e le vette delle montagne innevate. Le caratteristiche climatiche e naturali uniche di Sochi l'hanno trasformata in una delle principali città sportive della Russia.
La prima menzione scritta sulla città risale al 1641 ed appartiene al comandante militare turco ed esploratore Evliya Çelebi. Tuttavia queste terre sono iniziate ad essere popolate da 350-400mila anni fa. La città è diventata russo solo nel XIX secolo, dopo la guerra russo-turca.

Oggi Sochi è una delle città più moderne della Russia.
Nel 2007 è stata scelta come sede per i Giochi Olimpici invernali del 2014. In occasione di questo importante evento sono stati costruiti e ricostruiti centinaia di chilometri di strade, stazioni ferroviarie, aeroporti, sale da concerto, musei e decine di alberghi.
1. ©Sputnik/Mihail Mokrushin/Vista del palazzo del Museo d'Arte di Sochi
2. ©Sputnik/Mihail Mokrushin/Vista della Chiesa di San Michele l'Arcangelo a Sochi
3. ©Sputnik/Mihail Mokrushin/Vista del complesso alberghiero della stazione sciistica "Rosa Khutor"
A Sochi, è possibile fare le vacanze tutto l'anno: si possono fare escursioni in montagna, si può fare rafting. Amate lo snowboard? Buttatevi giù sui pendii innevati dalle vette di montagna che avrete raggiunto in elicottero.

A proposito, le montagne sono solo ad un'ora di macchina dalle spiagge. Grazie alla sua forma speciale, le creste dei monti del Caucaso bloccano le correnti d'aria umida e calda del mare.
©Sputnik/Nina Zotina/La funivia della stazione montana "Gorki Gorod" ai piedi del Gran Caucaso nel territorio di Krasnaya Polyana di Sochi
Cosa vedere
Sochi è la città più lunga in Russia (145 chilometri) e la seconda al mondo dopo Città del Messico.

Le antiche costruzioni di culto, ovvero i dolmen in pietra, un bosco monumento all'antica natura di 310 ettari, la villa di Stalin, la stazione sciistica ultra-moderna "Rosa Khutor" e molto altro troverete a Sochi.

Merita un'attenzione particolare il famoso arboreto di Sochi. Sono conservate più di 1.800 piante esotiche provenienti da varie parti del mondo. Inoltre qui si trova l'habitat di specie rare di animali e uccelli. Se decidete di salire tramite la funivia, godetevi le viste pittoresche delle montagne e del mare che si apriranno dalla cima dell'arboreto.
1. ©Sputnik/Michael Mordasov/L'ingresso centrale (Rotonda) all'Arboreto di Sochi, in cui sono presenti più di 1.500 specie, forme e varietà di alberi e arbusti
2. ©Sputnik/Michael Mordasov/Gazebo moresco nell'Arboreto di Sochi, in cui crescono più di 1.500 specie, forme e varietà di alberi e arbusti
3. ©Sputnik/Nina Zotina/Pellicano in uno stagno dell'Arboreto di Sochi
4. ©Sputnik/Nina Zotina/"Giardino cinese" nell'Arboreto di Sochi
5. ©Sputnik/Nina Zotina/Cigni neri nell'Arboreto di Sochi
6. ©Sputnik/Mihail Mokrushin/Riccio bianco, diventato un nuovo abitante della parte esotica dell'Arboreto di Sochi
Grazie alle Olimpiadi, Sochi è diventata uno dei principali centri sportivi del Paese. La caratteristica comune del gran numero di impianti sportivi di Sochi è l'opportunità inclusa in fase di progettazione di trasformarli per lo svolgimento delle gare di varie discipline sportive. Sochi ospita molti eventi sportivi, dall'hockey, al curling, passando per i concorsi ippici ed anche il Gp di Russia di Formula 1.
©Sputnik/Nina Zotina/Stadio Fisht a Sochi
Stadio "Fisht"
Lo stadio principale e più capiente di Sochi "Fisht", che ospiterà le partite dei Mondiali di calcio 2018, è stato costruito per i XXII Giochi Olimpici Invernali a Sochi nel 2014. Qui si sono svolte le cerimonie di apertura e di chiusura delle Olimpiadi.

Lo stadio prende il nome dalla vetta più alta della montagna nella parte occidentale della Cresta Caucasica. "Fisht" significa "testa bianca" e la copertura dello stadio ricorda un ghiacciaio.
1. ©Sputnik/Konstantin Chalabov/Stadio Fisht a Sochi
2. ©Sputnik/Anton Denisov/La mascotte ufficiale dei Mondiali 2018, il lupo Zabivaka
3. ©Sputnik/Nina Zotina/Stadio Fisht a Sochi
Dopo le Olimpiadi, l'impianto è stata ristrutturato per ospitare partite di calcio. Al momento la capienza massima dello stadio è di 45mila posti, di cui 5mila mobili aggiuntivi. Nell'estate del 2017 lo stadio ha ospitato tre partite del girone eliminatorio e una semifinale della Confederations Cup.

Nel 2018, durante i Mondiali di calcio, allo stadio Fisht si giocheranno quattro partite dei gironi eliminatori (15,18, 23, 26 giugno), nonché due incontri della fase finale ad eliminazione diretta del torneo: ottavi di finale (30 giugno) e quarti di finale (7 luglio).

Inoltre durante i mondiali del 2018 il lungomare di Sochi ospiterà il FIFA Fan Fest, dedicato a tutti i tifosi.
©Sputnik/Alexander Vilf/Vista del Parco Olimpico di Sochi
Come arrivare
In aereo: l'aeroporto internazionale di Sochi è a 30 chilometri dalla città. Serve 60 destinazioni nazionali ed estere. Il tempo medio di volo da Mosca è di 2 ore e 20 minuti.

In treno: ogni giorno dalle stazioni ferroviarie "Kazansky" e "Kursky" di Mosca partono da due a quattro treni.

In autobus: da Mosca ci vogliono 32 ore.
Made on
Tilda